CENTENARIO MILANO MARITTIMA

Il fascino di una…centenaria
Milano Marittima è da cent’anni città delle vacanze.Un secolo di vita, la realizzazione di un sogno, quello stesso che portò un gruppo di milanesi e lombardi a fondare sulle rive dell’Adriatico, tra splendidi pini marittimi, la loro città di villeggiatura.

Il Centenario di Milano Marittima (data ufficiale 14 agosto 2012), come ogni anniversario che si rispetti, sarà occasione per rivivere l’epopea pionieristica della fondazione della località, ma in chiave moderna e affascinante, rendendo ancor più attrattiva la Milano Marittima degli incontri che in ogni stagione attende e coccola i suoi ospiti, con le sue spiagge punteggiate dai più esclusivi beach club, la lussureggiante pineta ideale per lo sport e il relax, i locali alla moda, gli street bar le discoteche più esclusivi, i ristoranti da grand gourmand. Eventi, appuntamenti, performance, libri, mostre, giochi di luce, costituiscono il ricco cartellone del Centenario (dal 2011 al 2012) che Amministrazione, Comitati ad hoc isitituiti e Pro Loco stanno preparando per festeggiare questa ‘splendida signora’, regina dell’estate, che in realtà i 100 anni non…. li dimostra. Anzi rilancia, e in nome dell’antica fondazione come città delle vacanze per la media borghesia milanese, chiama Milano ad una collaborazione forte.

Il Centenario diventa così un motivo in più per di consolidare l’immagine di Milano Marittima, come località di un turismo qualificato, invitando i turisti a scoprire Milano Marittima in occasione delle numerose proposte culturali, di spettacolo e di tutte le inizitive del Centenario che renderanno la località turistica ancora più esclusiva.


C’era una volta… 100 anni fa – Milano MarittimaStory
L’atto ufficiale che sancisce la nascita della Città giardino, così la chiamarono i suoi fondatori ispirandosi alla concezione della “garden city “ di Ebenezer Howard, risale al 14 agosto 1912. L’idea di una nuova località di villeggiatura aveva già preso piede da alcuni anni e al primo giugno 1911 risale la costituzione della “Società Milano Marittima per lo sviluppo della Spiaggia di Cervia”., che diventerà il referente di un nuovo rapporto di convenzione con l’Amministrazione Comunale. Tra i sette soci milanesi c’è anche Giuseppe Palanti, l’eclettico artista milanese che progetterà Milano Marittima, come raccontava in un’intervista: “Ecco la città-giardino, osservi, un grande rettangolo che va dal canale fin sotto al pineto, l’appezzamento rettangolare è attraversato, come vede, da un vialone centrale, da alcune piazze dalle quali si partono viali minori a raggera. Questi viali sono a loro volta intersecati da altri viali che guardano il mare. Il vialone deve sboccare sopra un ponte girevole sul canale e continuare fino al Milazzo. Ciascuna piazza sarà adibita a servizi speciali: industrie, divertimenti, amministrazione, ecc. Vi sarà pure uno stabilimento ove si potranno fare bagni speciali con le acque madri delle saline… Ogni lotto conterrà una villa circondata da quel giardino naturale che è la pineta, fornita di acqua potabile e disposta in modo che tutte le ville abbiano la via diretta al mare. Le ville non saranno mastodontiche, ma svelte e perfette, sia dal lato del comfort che da quello dell’estetica. Immagini: villette graziose, variamente colorate, in mezzo al verde cupo dei pini, su lo sfondo glauco del mare…”

 

sorgente

 



richiedi preventivo